mercoledì 19 luglio 2017

Recensione - L'ultima notte al mondo - Bianca Marconero



TitoloL'ultima notte al mondo
Autore: Bianca Marconero
Pagg448
Stelline Goodreads: 4.76
Casa Ed: Newton Compton

TramaQuante volte ci si può innamorare della stessa persona?Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…E non finisce qui: tra le pagine del prequel, Ed ero contentissimo, in coda a questo volume, scoprirete un Marco adolescente sui banchi di scuola, un protagonista al quale non potrete non affezionarvi.

Questo libro è una ventata d'aria fresca, leggerlo è stato come affacciarsi a una finestra e respirare a pieni polmoni. 
Bianca Marconero si è superata con questo romanzo, l'avevo già apprezzata con la serie Albion, ma avevo qualche riserva sulla scorrevolezza della trama e sulla narrazione delle vicende, mentre, ribadisco, con L'ultima notte al mondo si è davvero superata.
E' un romanzo semplice ed è disarmante quanto lo sia pur non risultando MAI banale. Io poi, ho un debole per i ritorni di fiamma, sono una vera e propria fan.
L'autrice riesce a caratterizzare i personaggi in maniera ineccepibile, hanno saputo conquistarmi pagina dopo pagina: Marco ha un carattere particolare che gli dona quest'aura di misterioso "bad" boy ma che in realtà non è, lui vuole seguire i suoi sogni e fare sempre la cosa giusta, monstrandosi sincero con tutti, Marianna è all'apparenza snob ma in realtà è una ragazza estremamente educata e pronta a mettersi in gioco e a spiazzare tutti i pregiudizi nei suoi confronti. A volte, specialmente verso la fine del libro, avrei voluto metterli uno di fronte all'altro e prenderli a testate, così, in amicizia. Non vedono l'ovvio, ma si sa, quando succede qualcosa di magico si hanno mille dubbi, mille perplessità, ed è proprio questo aspetto di normalità, di insicurezze, che me li ha fatti amare ancora di più.
Una menzione speciale va allo sfondo di questa bellissima avventura, Bologna, città che personalmente ho nel cuore e mi è sembrato di correre per le sue strade sul motorino di Marco.
In fin dei conti si parla di una storia d'amore normale, con personaggi normali, interazioni normali, lavori normali, eppure è qualcosa di eccezionale.
Credetemi, questo libro è pura poesia. <3


Voto: *****/5

Nessun commento:

Posta un commento